Pizza del cavolo

Si, avete capito bene! Con l’ortaggio più bistrattato dell’inverno, potete preparare una pizza squisita dimenticandovi di farine e lunghe ore di lievitazione. Sappiate che l’odore nauseabondo che si sprigiona con la cottura del cavolfiore è dovuto a due particolari molecole, tiocianati e tiouree, che conferiscono all’ortaggio buone proprietà antinfiammatorie ed antineoplastiche … quindi, ottimo motivo per servirlo in tavola più spesso in una forma sfiziosa e sicuramente più appetibile.

Tornando a noi… scordatevi pentoloni bollenti ed odori poco allettanti; la ricetta che vi sto per presentare richiede poco tempo e pochi ingredienti regalandovi un risultato inaspettato. Quindi, estimatori della pizza VERA, fatevi indietro o lanciatevi ad assaporare un gusto nuovo e particolare.

Ecco gli ingredienti per la pizza al cavolfiore!

  • circa 700 gr di cimette di cavolfiore pulito
  • 100 gr di fiocchi di avena e farro tritati non troppo finemente
  • 2 uova
  • pepe
  • origano
  • gomasio
  • sale

per la farcitura:

  • passata di pomodoro
  • origano
  • formaggio grana grattugiato
  • olive
  • olio evo

 

Per la farcitura potete lasciare spazio alla vostra fantasia e golosità. Avendo in casa dell’ottimo speck, ho deciso di usare qualche fetta sottile per ingolosire la nostra pizza che si adatta perfettamente anche a chi ha deciso di escludere dalla propria alimentazione carne e derivati, ovviamente omettendo lo speck. 😉


 

Armatevi di pazienza e tagliate il cavolfiore a cimette, lavatele e frullatele in un mixer fino a che non otterrete una consistenza fine ed omogenea. Trasferite il cavolfiore tritato in una terrina, aggiungetevi i fiocchi di avena e di farro triturati non troppo finemente, le 2 uova, le spezie ed il sale. Mescolate per amalgamare gli ingredienti. Non otterrete un composto asciutto ma, anzi, molto umido (per questo motivo assicuratevi di asciugare per bene le cimette di cavolfiore dopo averle lavate). Trasferitelo su una teglia ricoperta con carta da forno e spianatelo per dare la forma di una classica pizza rettangolare.

Infornate a forno caldo ventilato a 220° per circa 20 min controllando di tanto in tanto il giusto grado di doratura.

Sfornate e farcite la pizza a vostro piacimento utilizzando mozzarella, pomodoro, salumi, rucola. Infornate ancora per qualche minuto fino a che il formaggio non si sarà fuso ed assunto un invitante aspetto dorato. Prima di servire la pizza, lasciate che perda gran parte dell’umidità su una gratella da alimenti.

La presenza dell’avena e del farro mitigherà il sapore intenso del cavolfiore e conferirà un aspetto rustico alla nostra pizza. Inoltre, l’assenza di lieviti e farine raffinate la rende adatta anche a chi deve escludere dalla propria alimentazione questi due alimenti. Vedrete che in questa veste, anche i bambini più gastro snob (loro sono i primi ad esserlo) 😉 apprezzeranno questo ortaggio dalle mille virtù.

Fatemi sapere il vostro parere e, se vi è piaciuta la ricetta, condividetela con i vostri amici!

Buona pizzata a tutti!

fullsizerender-2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...