Scarpinando al Campo dei fiori

“In ogni passeggiata nella natura l’uomo riceve molto di più di ciò che cerca”. Così Muir descrive un gesto semplice, quasi automatico, naturale per ognuno di noi. Non so voi, ma camminare per me è come un bicchiere di acqua fresca in una calda e soleggiata giornata estiva.

Ordunque prendiamoci una pausa da dolci e dolcetti per incamminarci su un sentiero stupendo che si presenta agli occhi di chi lo percorre in tutta la sua semplicità indossando, a seconda della stagione, un vestito diverso; in primavera la natura si risveglia, su ogni ramo spuntano piccole gemme pronte a riempire di verdeggianti colori le chiome degli alberi in estate. Durante la calura estiva, i faggi e le conifere che incorniciamo il sentiero donano riparo dal sole a picco. L’autunno veste i boschi del parco di colori caldi, rossi-ramati e gialli, che donano all’osservatore energia e vitalità. A Novembre inoltrato, la natura si prepara ad indossare il suo abito invernale e regala paesaggi suggestivi avvolti in una nebbiolina fiamminga.

img_5219

Il Parco regionale Campo dei fiori offre ben 21 sentieri storico-naturalistici che percorrono la provincia in lungo ed in largo: da Santa Maria del Monte alla Rasa, da Campo dei fiori alla Punta di Mezzo, da Velate a Orino e così fino al Brinzio (info sentieri) . Insomma, gli appassionati di trekking hanno l’imbarazzo della scelta! Un percorso semplice, percorribile anche da famiglie con bambini, è quello che parte da Piazzale Belvedere, dove sorge la Pensione Irma, ed arriva fino a Forte Orino. Il sentiero, ben segnalato e con un andamento pianeggiante, offre anche un percorso salute nel quale, i più sportivi, potranno cimentarsi per rendere più ginnica la loro passeggiata. Per coloro che amano invece godersi aria fresca e paesaggio, beh… siete nel posto giusto. Potrete apprezzare gli incantevoli scorci sul Lago di Varese, di Monate ed osservare dall’alto e in tutta tranquillità, la rigogliosa provincia ma, soprattutto, vivere un momento di pace a tu per tu con la natura: ascoltare il rumore del vento, prestare attenzione a tutti i profumi che la vegetazione ha da offrire, come quello di resina fresca. I più fortunati e silenziosi, potranno osservare da lontano, nascosti nella vegetazione, giovani ed eleganti caprioli. Quindi… pronti a partire? 😉

img_5212

img_5213

img_5245

img_5246

img_5250

img_5256

img_5253

img_5259

Che dire d’altro se non … appena avrete un sbriciolo di tempo libero, calzate gli scarponi, gambe in spalla e via a camminare! 😉 Mente e forma fisica ne trarranno senz’altro giovamento, più  che da un giro al centro commerciale! 😉

img_5264

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...