Sbrisolona gluten free

Amo il mio paese, l’Italia. Il nostro patrimonio culturale è uno dei più ricchi al mondo e… vogliamo parlare del patrimonio gastronomico? Sebbene il dolce che vi sto per presentare oggi sia originario della città di Mantova, ciò che mi fa sorridere e che, a mio modesto parere, deve essere preservato e mantenuto in vita, è l’uso degli idiomi regionali, i dialetti locali con cui le generazioni passate esprimevano la loro appartenenza ad una precisa area geografica. É curioso sapere che la sbrisolona nel veronese, in Emilia-Romagna ed in Lombardia sia chiamata, a seconda della zona, sbrisulòna/sbrisolìna/sbrisulùsa o sbrisulàda e che, diversamente, in Veneto venga comunemente chiamata rosegotta e fregolotta. A prescindere da come si voglia chiamare questo buonissimo dolce, il nome fa riferimento alla sua friabilità, alla facilità con cui appunto si sbriciola. Si tratta di una ricetta contadina, la cui preparazione prevedeva in origine, l’uso della farina di mais, dello strutto e delle nocciole. Gli ingredienti che oggi contraddistinguono la famosa ricetta, furono infatti introdotti alla corte dei Gonzaga che arricchirono la preparazione di zucchero, sostituirono lo strutto con il burro, le nocciole con le mandorle e la farina gialla con una maggior quantità di farina raffinata.

Seconda solamente allo strudel di mele, il mio dolce preferito, la sbrisolona è un dolce che mi piace particolarmente. Il suo gusto rustico e genuino si accompagna perfettamente ad un buon caffè o, come sempre, ad un “evergreen”, una tazza fumante di the. 😉

La ricetta che vi presento oggi è pensata in versione gluten free. Priva di glutine, è adatta anche a celiaci ed intolleranti.

Eccovi gli ingredienti:

  • 200 gr di mandorle con buccia tritate con un rametto di rosmarino
  • 150 gr di farina gialla
  • 150 gr di zucchero bianco
  • 200 gr di burro freddo
  • 2 tuorli d’uovo
  • 1 bacello di vaniglia
  • le zeste di 1 limone
  • le zeste di 1 arancia

Preparazione:

In una capiente terrina unite tutti gli ingredienti ed impastate molto velocemente fino a che non si formerà appunto un impasto sbricioloso.

In una pirofila da crostata, sbriciolate l’impasto ottenuto.

Infornare a 180° C in forno statico per 20 min circa.

Eccovi una buonissima ed aromatica sbrisolona arricchita dall’acidulo delle zeste di limone e di arancio e dal sapore tipico degli aghi di rosmarino.

I più golosi possono accompagnarla con un bel cucchiaio di zabaglione. 😉

img_5082

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...